SOTT’ALTRA LUCE

Canti di Leopardi nella natura
Diretto da Sista Bramini con l’aiuto-regia di Francesca Ferri e interpretato da Maia Borelli, Sista Bramini, Anna Maria Matricardi, Maria Mazzei
Presentato a Città di Castello, Fiera delle Utopie concrete

Questa antologia di Canti leopardiani (l’Infinito, la Ginestra o il fiore del deserto, la Primavera o delle favole antiche, L’ultimo canto di Saffo, il Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, 
Coro di morti – musicato da Goffredo Petrassi e diretto da Francesca Ferri), proposta alla Fiera 
delle Utopie concrete, si presentava come spettacolo itinerante. La ricerca di luoghi e orari
adatti alla tonalità emo-tiva di ogni poesia, lo studio di effetti sonori e visivi in relazione 
all’ambiente naturale (già annotati da Leopardi nello Zibaldone) e un lavoro sulla percezione 
dello spettatore in relazione a questa idea di teatro, sono stati i punti su cui si è concentrata 
la proposta teatrale; più uno studio che un vero e proprio spettacolo.