TRAMONTI D’ACQUA

Azione teatrale nella natura, diretta da Jairo Cuesta
Con Sista Bramini, Franco Lorenzoni e Pietro Varasso
Presentata a Città di Castello (Umbria), Fiera delle Utopie concrete, manifestazione ecologica europea. gruppo ha scelto per lavorare un luogo naturale isolato, attraversato da un torrente

Ciascun “attore guida”, dopo un periodo di preparazione in stretto contatto con il luogo, è arrivato a proporre, a un piccolo gruppo di spettatori, un personale percorso tra piante, rocce e scorrere d’acqua al termine del quale presentava la propria azione teatrale ispirata dalle caratteristiche naturali del luogo ed elaborata tramite la propria sensibilità ricettiva.
«La giovane si china come se stesse per spiccare un salto, poi annusa il vento, come per cercare una traccia, e per un attimo resta completamente immobile nell’erba. L’attrice si sposta poi scivolando morbidamente lungo la radice di un albero, su un sentiero sottostante, quasi invisibile. Venti persone la seguono. Si medita intorno ad una pozza d’acqua tra le pietre, riempita dalla gorgogliante sorgente; si sosta sotto una sporgenza rocciosa da cui schizzano spruzzi di spuma; i movimenti ricordano quelli di un culto; Sista con i capelli sciolti, scivola alla deriva come Ofelia, il suo collega Pietro danza nell’acqua». 
Valeska von Roques, DER SPIEGEL