VIAGGIO DA HAR A TAR

Di W. Blake, F. Arrabal, J.R. Wilcock
Diretto da Sista Bramini con l’aiuto-regia di Francesca Ferri. Con Cristina Baruffi, Michele Cantafora, Antonello Casalini, AnnaMaria Civico, Elena Falgheri, Piero Lista, Nicoletta Marchiori, Diana Scarponi, Debora Totti

Lo spettacolo racconta la storia di un viaggio nello spazio naturale, nella coscienza e nella teatralità in cui i personaggi compiono le azioni più atroci col più assoluto candore. Tra i numerosi spunti tragicomici di cui è costellata la “pièce” traspare un cielo poetico stralunato e onirico.

«In questo palcoscenico infinito i personaggi, che parevano avere il dono dell’ubiquità, si perdevano e si incontravano con perfetta sincronia, inseguendo lo spettatore o aspettandolo al varco, circondandolo di voci, di canti lontani o vicini, improvvisamente mostrandosi in cima ad un albero, o sprofondando fra le siepi, con il tempo scandito dal percorso del sole. Se, parlando di religiosità nei confronti della natura ci si aspettasse di vedere qualcosa di ieratico, si sarebbe fuori strada perché, al contrario, lo spettacolo era ricco di gestualità  fantasiosa e di gioco e la sensazione di una storia senza tempo e luogo è stata raggiunta»
Gianna Gelmetti, SIPARIO