L’Estro mi spinge a narrare

10 - 15 luglio 2012

Casa laboratorio di Centeno- Proceno (Vt)

Laboratorio teatrale di narrazione

condotto da Sista Bramini 

«Perché il racconto sia un ‘fatto reale’, cioè in grado di radicarsi nella memoria dell’ascoltatore, deve avere radici solide nella mente, nel corpo e nel cuore di chi narra, in modo da aprire gli stessi centri in chi ascolta»
Sista Bramini

L’estro mi spinge a narrare è un laboratorio aperto a un gruppo di dieci narratrici/ori che desiderano scoprire e approfondire, nella continuità e nel confronto reciproco, l’arte del racconto. A narrare si impara narrando. È uno studio pratico per esplorare e individuare il proprio stile narrativo sino a creare e mettere a punto un proprio repertorio di racconti.

Prossimo incontro:

La storia giusta al momento giusto
Stage residenziale intensivo da martedì 10 a domenica 15 luglio

- Motivazione e senso di una storia;
- Verso la creazione e la messa a punto di un proprio repertorio di racconti;
- A racconto risponde racconto: domandare e rispondere attraverso le storie;
- Funzione dell’ironia e del senso dell’umorismo nel raccontare.

Il laboratorio è rivolto ad attrici/ori, insegnanti, operatori culturali e a chi interessa approfondire quest’arte. Al partecipante non è richiesta una specifica esperienza precedente, ma una breve lettera di motivazione da inviare all’attenzione di Sista Bramini (a questo indirizzo: veronicapavani@thiasos.it

Viste le difficoltà dei tempi O Thiasos ha deciso di ridurre il costo del laboratorio da 550,00 euro a 450,00 euro, vitto e alloggio compresi presso Agriturismo L’Ocanda,  immerso nella campagna della Tuscia, dotato di piscina privata.

Sono previsti sconti per chi ha partecipato all’intero ciclo e per gli studenti (10%).

Info e prenotazioni entro il 15 giugno 2012

Veronica cel 338 1723653  |    veronicapavani@thiasos.it

 

Incontri trascorsi, anno 2012:

Arte del narrare come arte dell’ascoltare

Ven 27/1 ore 15-19.30 + Sab 28/1 + Dom 29/1 ore 10-13/14-18

Organicità nel narrare; articolazione del ritmo, timbro, volume e movimento vocale; come fidarsi e lasciarsi ispirare dal proprio corpo/memoria; dal ‘fatto vissuto’ al racconto emblematico, all’autobiografia mitica orale.

Come ‘vedere’ e ‘far vedere’ quanto si narra

Ven 30/3 ore 15-19.30 + Sab 31/3 + Dom 1/4 ore 10-13/14-18

Presenza scenica del narratore, percezione dello spazio e contatto diretto con il pubblico; integrazione tra azioni verbali e azioni fisiche; micro impulsi e gestualità; elementi di drammaturgia.

Quota di partecipazione al singolo laboratorio euro 210,00.

Il laboratorio si svolgerà a Roma presso la Sala CantieriScalzi via Pistoia 1/b

Info e prenotazioni entro il 31 dicembre 2011

Veronica cel 338 1723653   |    veronicapavani@thiasos.it

scarica pdf

I commenti sono chiusi.