Miti d’acqua

19 luglio 2015

Villa Mosconi Bertani, località Novare, Arbizzano di Negrar (VR)
Ore 21.00 

Miti d’acqua

dalle Metamorfosi di Ovidio
Spettacolo di narrazione per voce, viola e genius loci

testo scritto e narrato da Sista Bramini
musica per viola scritta e interpretata da Camilla Dell’Agnola

Lo spettacolo mette in scena alcuni dei più celebri miti del noto poema sfruttando come spazio scenico i luoghi naturali. La voce narrante dà vita ai personaggi mitologici legati all’acqua, ai suoi luoghi e modi di essere: acque ora fresche, limpide, che giocano nella luce; acque profonde e torbide che cantano le oscurità dell’inconscio. Fonti, fiumi, laghi vivi, da cui scaturiscono storie, immagini, musiche, le quali, unite alla suggestione dell’ambientazione naturale sono in grado di evocare emozioni, risvegliare ricordi, svelare un’appartenenza reciproca e forse dimenticata: cioè quella che esiste tra ciò che scorre dentro di noi e ciò che scorre fuori, nella natura circostante.

Festival delle Ville Venete VIII Edizione

Informazioni e prenotazioni FONDAZIONE AIDA
045 8001471 | www.fondazioneaida.it | fondazione@f-aida.it

INGRESSO GRATUITO

I commenti sono chiusi.

Miti d’acqua

19 luglio 2015

Villa Mosconi Bertani, località Novare, Arbizzano di Negrar (VR)
Ore 21.00 

Miti d’acqua

dalle Metamorfosi di Ovidio
Spettacolo di narrazione per voce, viola e genius loci

testo scritto e narrato da Sista Bramini
musica per viola scritta e interpretata da Camilla Dell’Agnola

Lo spettacolo mette in scena alcuni dei più celebri miti del noto poema sfruttando come spazio scenico i luoghi naturali. La voce narrante dà vita ai personaggi mitologici legati all’acqua, ai suoi luoghi e modi di essere: acque ora fresche, limpide, che giocano nella luce; acque profonde e torbide che cantano le oscurità dell’inconscio. Fonti, fiumi, laghi vivi, da cui scaturiscono storie, immagini, musiche, le quali, unite alla suggestione dell’ambientazione naturale sono in grado di evocare emozioni, risvegliare ricordi, svelare un’appartenenza reciproca e forse dimenticata: cioè quella che esiste tra ciò che scorre dentro di noi e ciò che scorre fuori, nella natura circostante.

Festival delle Ville Venete VIII Edizione

Informazioni e prenotazioni FONDAZIONE AIDA
045 8001471 | www.fondazioneaida.it | fondazione@f-aida.it

INGRESSO GRATUITO

I commenti sono chiusi.