Tempeste

15 dicembre 2017

Teatro Marruccino, Chieti
Ore 21.00

Tempeste

l’olivo, il vino, le pietre: trilogia della rinascita

dalle Metamorfosi di Ovidio
“Se uno non spera l’insperabile, non lo troverà, perché è introvabile e inaccessibile” Eraclito

Scritto narrato da Sista Bramini 
P
olifonie della tradizione mediterranea orientale trascritte interpretate da Camilla Dell’Agnola 
Valentina Turrini

Sono narrati tre antichi miti che, in modo diverso, parlano di catastrofi e rinascite. In ciascun mito, da una catastrofe rinasce la vita sotto una nuova forma. Il primo è il mito sulla fondazione di Atene e della democrazia, il secondo mito è legato alla nascita del vino: una catastrofe sentimentale trasformerà il dolore individuale in un bene comune. Nel terzo mito a rinascere è il genere umano. Narrazioni e polifonie si intrecciano nel tessuto emotivo e spirituale delle storie e nel rapporto vivo e diretto con il pubblico.   

In occasione del Convegno “In toto semper ut orbe canar. Ovidio:  il poeta, l’arte, la tradizione”
Convegno internazionale di studi 14-15-16 dicembre, Chieti
Università degli Studi “G. D’Annunzio” Chieti, Pescara
Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali

locandina dell’evento

 

 

 

 

 
 

I commenti sono chiusi.